Food Trend 2020

Oggi vi presentiamo le 10 tendenze alimentari del 2020, derivanti dai dati delle preferenze dei consumatori, dalle statistiche di approvvigionamento prodotti e da quel che è stato maggiormente richiesto alle fiere del Food, cui abbiamo partecipato lo scorso anno in qualità di espositori ed osservatori!

Insieme a voi, vogliamo allargare il nostro sguardo sul cibo che comparirà sulle nostre tavole nell'anno a venire!

Ecco la lista delle nuove tendenze alimentari del 2020 che terremo d'occhio! Come vedrete, per quanto diverse tra loro, hanno tutte la stessa costante: la rinnovata attenzione per un consumo “informato” sui cibi ecosostenibili! 

1 La Cucina dell'Africa occidentale

C’è un nuovo che avanza! È il “super cibo” della regione dell'Africa occidentale, un territorio composto da 16 nazioni, dove i grani antichi come il Fonio, il Teff e il Miglio, fanno da architrave ai “super cibi” come il Moringa e il Tamarindo! Prepariamoci ad utilizzarli per la preparazione di nuovi piatti e a trovarli sugli scaffali dei negozi nostrani!

2 Nuovi menù per bambini buongustai

Forse non ce ne siamo accorti, ma i genitori millennial stanno allevando generazioni di piccoli buongustai! Gli esperti della ristorazione mondiale hanno presentato dei report ricchi di dati, che dimostrano come - in questi ultimi due anni - i bambini siano sempre più spesso andati al seguito dei loro giovani genitori nei sushi bar, o in altri punti di ristorazione alternativa, luoghi un tempo destinati esclusivamente ad un target adulto. Sono quindi aumentati i giovani “avventurosi”, che non aspetteranno di diventare maggiorenni per provare cibi inconsueti e contenuti innovativi. I ristoranti alla moda e i grandi marchi internazionali, stanno infatti aggiornando i loro kids-menù includendovi elementi nuovi, come i bastoncini di pesce al salmone non impanati, le crocchette di pollo biologiche, la pasta a base di farine alternative, e altro ancora!

3 L'happy hour analcolico diventa un must have!

Fate largo ai “mocktail”, le nuove bevande glam completamente analcoliche, a prova di qualsiasi alcohol test! Queste nuove bevande alcohol free, stanno diventando un mainstream durante gli happy hour negli Usa e in UK. Aspettiamoci di vederle sempre di più nei locali alla moda e ad incontrarle sugli scaffali dei supermercati! Bevande come acque gassate infuse di luppolo, mix alternativi ai “veri” liquori! Brinderemo con queste nuove bevande, molto invitanti ed eleganti, con “finti” Gin, Whisky ed altri infusi alle erbe che inizieremo a trovare ovunque, nei bar, nei negozi specializzati e perfino nelle mense delle università.

4 La nuova “semantica” del cibo!   

Dal burro di ceci al burro di macadamia, passando per il burro di semi di anguria, le nuove creme vegane di ultima generazione, sempre più cremose e fatte di semi e di noci, hanno solleticato l’interesse dei consumatori e dei buyer! Finalmente, anche le più note multinazionali del Food, stanno cercando di utilizzare per i loro prodotti di largo consumo, emulsioni a base vegetale, limitando al minimo l'uso di olio di palma, il cui raccolto è una delle principali cause di deforestazione e una minaccia all'esistenza degli oranghi e degli elefanti del Borneo e delle tigri di Sumatra.

5 Farine e dintorni.

Negli ultimi 5 anni abbiamo cucinato con la farina di mandorle, con la farina di cocco e persino con farina ottenuta da cereali esausti. Che ne dite di provare la farina di banana? O farine di frutti mixati? Troveremo nei prossimi mesi, nuove farine alternative a base di frutta e verdura: le incontreremo sugli scaffali dei negozi alimentari e nei supermercati! Sono già utilizzate da moltissime aziende per preparare alimenti molto noti e diffusi, come le patatine fritte, le merendine, le torte e altri prodotti a base di farine alternative. Molto presto, le metteremo nel carrello della spesa di casa nostra!

6 Piccoli assaggi di fresco.    

Gli snack si sposteranno sempre più dalla dispensa al frigorifero. Anche nel 2019 sono aumentate le richieste di prodotti a base di frutta e verdura fresca, perfino nelle barrette rompi digiuno! Prepariamoci a nuove merende fresche, più salutari, adatte a tutti, da portare a scuola, in macchina, al lavoro!

7 C’è tutto un mondo, oltre la soia!

La soia è stata a lungo la proteina a base vegetale più utilizzata nelle preparazioni alimentari. Da oltre tre anni sono aumentati i consumatori che hanno adottano diete flexitariane. Al contempo e a livello globale, sono aumentati i soggetti cosiddetti “allergici”. Pertanto, le aziende specializzate e le multinazionali del Food, stanno sperimentando la progressiva sostituzione della soia, impiegando fagioli verdi, i semi di canapa, l’avocado e altre alternative a base vegetale, prive degli allergeni che sono invece presenti in modo massivo nella soia e nei suoi derivati.

8 Carnivori al 75%!

Mentre i consumatori continuano a cercare alternative a base vegetale, le aziende di carne stanno attirando i propri consumatori proponendo hamburger “alternativi”, cioè fatti “non solo” di carne. Negli USA stanno infatti prendendo piede dei nuovi hamburger più light e salutistici -  sempre “golosi”, perché preparati seguendo la ricetta classica, alleggerita però dalla presenza di almeno il 25% di funghi freschi, macinati insieme alla carne. Un nuovo “compromesso” alimentare, per il quale si prevede un’impennata di consumi già nel corso di quest’anno, stando alle previsioni di vendita!

9 L’Agricoltura rigenerativa

L’ Agricoltura “rigenerativa” è stata una delle parole d'ordine del 2019 e continueremo a sentir parlare ancora a lungo di questa filosofia agricola ad impatto zero, poiché agricoltori e scienziati stanno dedicando la massima attenzione alla difesa del pianeta, innanzi tutto cercando di preservare il suolo agricolo. I sistemi agricoli “rigenerativi” possono migliorare la salute del pianeta e combattere il cambiamento climatico. Siamo certi che molto presto sentiremo parlare anche in Italia di nuove aziende che adottano pratiche rigenerative, come avviene ormai in molti luoghi del mondo. 

10 Si fa presto a dire Zucchero!

Più che una novità, una riconferma. Gli zuccheri sono sempre più banditi dai nutrizionisti, che suggeriscono soluzioni alternative sempre più convenienti rispetto ai dolcificanti tradizionali, proponendo procedure alimentari veramente innovative, da utilizzare sia a livello domestico che industriale. Non più solo il (costosissimo) miele come unica alternativa allo zucchero bianco, oggi sono disponibili, a prezzi più contenuti, nuovi concentrati e sciroppi dolci ottenuti dall’amido e dalla frutta. Come lo sciroppo di “monk fruit”, un frutto originario della Cina meridionale, dal potere dolcificante fino a 300 volte quello dello zucchero bianco e con apporto calorico – udite udite - pari a zero, il melograno, il cocco, le patate dolci, il sorgo e i datteri. Nuovi ingredienti, 100% naturali, che saranno i protagonisti nella realizzazione di cibi più saporiti e più sani, che conferiranno quel tocco di dolcezza ai luccicanti dessert e alle raffinate ricette degli chef stellati di tutto il mondo!

Dove si parla di cibo, lì c’è Gegel! Siamo sempre presenti ovunque si parli di cibo e di innovazione, per anticiparvi le nuove soluzioni alimentari, per il benessere dei consumatori, per le opportunità di business, per la sicurezza alimentare, per favorire lo sfruttamento delle risorse seguendo l’etica ed il “buon senso” imprenditoriale. 

Anche per il 2020 potrete contare sulla nostra esperienza nel food e sul nostro servizio, sempre più puntuale e capillare! Buon anno da Gegel: dal 1984, prodotti e soluzioni per il professionista della ristorazione e della distribuzione moderna.